L’uragano Irma minaccia le isole meridionali delle Bahamas al punto che il governo locale ha ordinato un’evacuazione obbligatoria, così come comunicato dal Primo Ministro Hubert Minnis secondo cui la tempesta, di categoria 5, potrebbe rappresentare una terribile minaccia per le isole di Inagua, Long Cay, Ragged Island, Acklins, Crooked Island e Mayaguana. Tutti i residenti delle isole evacuate verranno trasferiti a Nassau, sull’isola di New Providence, su ordine del Governo. La situazione, infatti, è preoccupante e le istituzioni stanno cercando di gestirla al meglio.

Chi deciderà di non spostarsi sarà “in grande pericolo” secondo il Primo Ministro visto che la forza dell’uragano che sta per abbattersi sulle Bahamas sarà devastante. I soccorsi, tra l’altro, “non saranno disponibili per salvare le persone che rimarranno quando l’uragano arriverà al suo massimo livello”, ovvero nelle giornate tra giovedì e venerdì. Non si può mettere in pericolo la vita dei soccorritori.

I venti dell’uragano Irma potrebbero raggiungere i 295 km orari destando grande preoccupazione nei cittadini che, in queste ore, stanno lasciando le proprie abitazioni per rifugiarsi, sotto consiglio del Governo, in posti più sicuri. Evacuazioni anche nel sud della Florida dove i turisti sono stati invitati a lasciare immediatamente il Paese.

Il pericolo è imminente e i rischi sono troppo elevati.