Emergenza tornado in parte degli Stati Uniti, dove le cattive condizioni meteo potrebbero avere effetto su 95 milioni di persone. Violenti tornado si sono abbattuti nella serata di ieri, giovedì 9 aprile, in alcune zone dell’Iowa, dell’Illinois e dell’Ohio. Il bilancio temporaneo è di 3 morti e decine di feriti e dispersi, ma “le indicazioni preliminari basate sui dati radar indicano un sentiero di 50 miglia (circa 80 chilometri) di danni provocati ” ha dichiarato il meteorologo del National Weather service Gino Izzi. Particolarmente colpita risulta la zona a Nord di Rochelle, nello stato dell’Illinois, dove nel locale ospedale è scattato il codice “catastrofe” . Numerosi gli edifici danneggiati o rasi al suolo dalle raffiche di vento che hanno soffiato intorno ai 150km/h con punte, si stima, superiori ai 200km/h.

Le forti tempeste hanno generato negli ultimi giorni numerosi tornado che si sono abbattuti sulle case, sradicando alberi e pali della luce. A Fairdale, in Illinois, una donna di circa 60 anni è stata trovata morta nella sua casa, mentre 7 sono ad ora i feriti gravi. I vigili del fuoco stanno in queste ore controllando casa per casa. Finora sono state tratte in salvo dodici persone rimaste intrappolate nel seminterrato di un ristorante che è andato completamente distrutto. Altre due persone sono morte, una in Illinois, nella piccola contea di DeKalb, dopo che un tornado è transitato sulla sua casa, mentre un uomo è stato fulminato in North Carolina vicino Cary.

Ora la tempesta si dirige verso est, con alto rischio, oggi, di forti temporali nel Tennesee e nel Kentucky e non è esclusa la possibilità che si formino altri tornado. Gli aeroporti di Chicago hanno cancellato più di 850 voli in seguito all’allerta diffusa dal National Weather Service, il servizio metereologico nazionale, che ha lanciato l’allerta per i prossimi giorni anche per Washington e altre zone della costa atlantica.