Ennesima sparatoria all’interno di una scuola negli Stati Uniti. Il dramma questa volta ha colpito la Frederick High School, nel Maryland, a un’ottantina di chilometri da Washington, dove due studenti sono morti in seguito a ferite d’arma da fuoco.

La ricostruzione dell’accaduto è ancora molto frammentaria: al momento degli spari, infatti, nella scuola era in corso una partita di basket a cui assistevano circa 200 persone, fortunatamente non rimaste coinvolte nella sparatoria. La polizia è stata allertata poco dopo le 20,00 ora locale, le 2 di notte in Italia. L’istituto è stato immediatamente evacuato e passato al setaccio, ma non è stata trovata alcuna traccia dell’autore degli spari. Alcuni testimoni hanno riferito di aver visto quattro uomini vestiti di nero, ma la Swat che ha perlustrato la scuola e la zona circostante non ha trovato alcun riscontro. Sono attualmente in corso le indagini per ricostruire la dinamica dell’accaduto e individuare i possibili responsabili. Non è ancora chiaro infatti se si sia trattato di un attentato o di un regolamento di conti tra bande, ne se l’autore abbia agito da solo o con il sostegno di complico. Quel che è certo è che i due ragazzi feriti, inizialmente non ritenuti in pericolo di vita, sono stati trasportati in elicottero al Johns Hopkins Bayview Medical Center di Baltimora, ma sembra siano deceduti durante il volo. Ancora ignota la loro identità. Ora è caccia ai responsabili.

Photo Credits: Pixabay