Evasi dal carcere grazie al burro di arachidi. Non è la trama di un trash movie, ma quanto accaduto realmente nel carcere di Walker County, in Alabama.

Il burro di arachidi è servito ad attirare una giovane guardia inesperta, spingendola ad aprire la porta della loro cella. Il fatto è accaduto domenica scorsa, alle ore 18.30. A uscire illegalmente di prigione dodici carcerati che hanno preparato una “trappola” al secondino di turno. I detenuti hanno preso del burro di arachidi da un sandwich per usarlo come vernice e scambiare i numeri scritti sulle porte di alcune stanze. A questo punto i 12 fuggitivi hanno chiesto alla guardia di aprire una via di accesso alle celle, ma in realtà si trattava di un’altra porta: quella della libertà.

I dodici carcerati, fra i 18 e i 30 anni di età, alcuni di quali condannati per reati gravi, sono riusciti a correre verso la libertà e scavalcato le reti di recinzione. La loro fuga è durata però molto poco: poche ore dopo, infatti, sono stati catturati dalla polizia che aveva avviato una caccia all’uomo. Solo il 24enne Brady Kilpatrick è ancora in libertà.