Una ventina di deputati del partito repubblicano, guidati dallo Speaker John Boehner, avevano portato alla Casa Bianca una proposta che prevedeva l’innalzamento del tetto all’indebitamento per sei settimane, in cambio di “un vero inizio delle trattative sul pacchetto fiscale”. Il presidente Barack Obama inizialmente sembrava disponibile a discutere con il GOP, poi la nota della Casa bianca dopo un vertice di oltre un’ora e mezza ha raffreddato gli entusiasmi: “Dopo una discussione su possibili passi in avanti, non è stata presa alcuna decisione specifica”. Un nulla di fatto, una fumata grigia che fa però ben sperare per settimana prossima su una soluzione, ma lo stop alle spese federali, lo shutdown, continua.

Intanto sulla questione si è fatto sentire anche Mario Draghi: “Rischi per economia mondiale”, così il presidente della Banca centrale europea.