Si è dimesso il consigliere per la sicurezza nazionale della Casa Bianca, Michael Flynn, a seguito delle critiche relative ad una presunta conversazione con l’ambasciatore russo negli Usa – prima della cerimonia d’insediamento del nuovo Presidente americano Donald Trump – in cui aveva parlato delle sanzioni a Mosca. A sostituirlo, stando alle prime indiscrezioni, David Petraeus.

Usa, a sostituirlo David Petraeus

Nell’attesa che venga nominato, in maniera ufficiale, il nuovo consigliere per la sicurezza, il Presidente degli States Donald Trump ha già provveduto a sceglierne uno ad interim: si tratta di Joseph Keith Kellogg mentre David Petraeus, secondo quanto riferisce puntualmente la Cnn, incontrerà già nelle prossime ore il Presidente americano alla Casa Bianca. Eccetto colpi di scena, dovrebbe essere proprio lui il prossimo consigliere per la sicurezza degli Usa, il successore di Michael Flynn che si è appena dimesso.

Usa, Trump ha già scelto un consigliere per la sicurezza ad interim

Il “Washington Post”, tra l’altro, qualche giorno fa aveva parlato di un avvertimento da parte dell’allora Ministro della Giustizia, Sally Yates, circa il comportamento di Michael Flynn che, a suo dire, sarebbe stato ricattabile: nello specifico, l’ormai ex consigliere per la sicurezza Usa avrebbe sviato membri dell’amministrazione sulla natura delle sue comunicazioni con l’ambasciatore russo negli States.