Pugno duro del Ministro della Salute Giulia Grillo che è intervenuta per ribadire che “l’obbligo delle vaccinazioni rimane per tutti”: 

Basta trucchi ma la coercizione non può essere l’unico metodo di intervento. C’è chi strumentalizza i bimbi immunodepressi.

In un’intervista al Corriere della Sera, il Ministro della Salute ha spiegato che “cambia la sanzione per le scuole materne e asili nido” così da “raggiungere le soglie del cosiddetto effetto gregge”. Occorre, comunque, un “monitoraggio sistematico, possibile solo con l’Anagrafe nazionale da me fortemente voluta” ha aggiunto.

In merito alla falsificazione delle autocertificazioni, il Ministro ha ribadito che i trasgressori andranno “puniti a norma di legge”: inoltre – ha assicurato – che chiederà alle Regioni di “aumentare i controlli”. Nel 2018 “solo il 2,8% dei bambini 0-6 anni non è stato vaccinato per scelta dei genitori. Nello stesso periodo la percentuale di copertura del morbillo ha raggiunto il 93,8%, contro l’85,2% del 2015″. Insomma la battaglia a favore delle vaccinazioni, intrapresa a onor del vero dal Ministro Lorenzin, inizia a dare i suoi frutti con più bambini vaccinati in tutta Italia.

Infine il Ministro è intervenuto sulla presunta spaccatura all’interno del M5s in merito alle vaccinazioni:

Ci sono sensibilità diverse su un argomento delicato, siamo un movimento bello grosso.