Una valanga nelle Marche, avvenuta presso la Foce di Montemonaco (in provincia di Ascoli Piceno), ha isolato temporaneamente dieci persone che sono poi state tratte in salvo dall’elicottero del corpo forestale dello Stato. Due delle persone rimaste isolate dalla valanga, una coppia di anziani di 80 e 78 anni, non voleva lasciare la propria abitazione, tant’è che è dovuto intervenire il sindaco, Onorato Corbelli, per convincerli a farlo.

In seguito alla valanga nelle Marche, un uomo di trentacinque anni era inizialmente rimasto a Foce di Montemonaco. Per fortuna i soccorsi sono riusciti a mettere in salvo anche lui e a portare, grazie al mezzo aereo, anche carburante per il gruppo elettrogeno. La frazione colpita dalla valanga è isolata ormai da trentasei ore. Fra le persone coinvolte vi sono due cardiopatici e quattro turisti. Per diverse ore Foce di Montemonaco è rimasta senza elettricità, costringendo i residenti a dover sopportare anche il freddo. Difficili anche le comunicazioni, vista la scarsa copertura fornita dai servizi telefonici presenti in zona.

A complicare i soccorsi hanno contribuito anche le cattive condizioni meteorologiche. Il forte vento (fino a cinquanta nodi) ha messo a rischio la missione aerea programmata per portare gli aiuti.