Si chiama Valerio, il ragazzo disabile di 17 anni che ha salvato una bambina che stava annegando. Il giovane – affetto da sindrome di Down – si trovava in compagnia della sorella Gaia, di 11 anni, e del papà Gianni quando si è accorto che qualcuno stava chiedendo aiuto e che, di fatto, rischiava di annegare. “All’inizio abbiamo pensato che stessero scherzando. Ma sono bastati pochi secondi per renderci conto che stava annegando, le abbiamo raggiunte in un paio di bracciate. Poi Valerio ha preso una delle bambine per le spalle e ha iniziato a portarla verso riva” ha dichiarato al Corriere.it il papà del ragazzo disabile eroe. “Valerio teneva la testa della bimba fuori dall’acqua come gli avevano insegnato ai corsi. E poi ci hanno raggiunto i bagnini” ha aggiunto.

Il disabile eroe che ama lo sport

Nonostante le onde altissime, Valerio è riuscito nella difficile impresa salvando la bimba che stava annegando a Sabaudia, alla Bufalara. Un giovane che ama la sport, che si allena continuamente, che va quattro volte alla settimana in piscina, che pratica persino l’atletica leggera. Ha già ottenuto una medaglia d’argento nei 50 stile libero e un quinto posto assoluto nei 50 metri dorso ai Campionati nazionali di nuoto della Fisdir, come riportato puntualmente dal Corriere.it.