Morte dai contorni misteriosi in Vaticano. Miriam Woulou, una cittadina italiana originaria dell’Eritrea di 34 anni, è stata trovata morta in circostanze ancora tutte da chiarire. La donna, collaboratrice del Papa, era incinta al settimo mese di gravidanza e sono attualmente in corso le indagini per fare luce sul suo decesso.

Le forze dell’ordine sono state chiamate dal fratello della donna morta, dopo che non rispondeva al telefono da alcuni giorni. Miriam Wuolou lavorava in Vaticano, nella reception della palazzina in cui risiedono alcuni vescovi e cardinali.

La 34enne incinta non si faceva vedere in Vaticano già da alcune settimane, visto che era a casa in malattia. Il suo corpo ormai senza vita è stato trovato venerdì scorsa nel suo appartamento in via Cesare Pascoletti, a Roma. Sembra però che la sua misteriosa morte sia avvenuta alcuni giorni prima del ritrovamento del cadavere.

Per cercare di fare chiarezza sulle motivazioni della morte della donna è stata aperta un’inchiesta e verrà effettuata un’autopsia, richiesta direttamente dal Vaticano. Verranno inoltre effettuate delle analisi sul Dna del bambino che portava in grembo. Sembra che anche Papa Francesco sia rimasto molto colpito dalla morte della 34enne incinta, che conosceva di persona.

Secondo quanto riportato dal medico legale, il corpo della donna non presenterebbe segni evidenti di violenza, almeno in apparenza. Nell’abitazione della donna impiegata in Vaticano sono arrivati inoltre i Ris, ma per poter chiarire le motivazioni della sua morte bisognerà attendere l’esito dell’autopsia.

Tra le possibili cause del decesso ci potrebbero essere le condizioni mediche della donna. La 34enne che lavorava in Vaticano soffriva di diabete e, per via della gravidanza ormai giunta quasi al suo termine, le sue condizioni potrebbero averle causato un malore. A far sorgere dei dubbi sulle circostanze della morte nei carabinieri c’è però il cadavere di Miriam Woulou, ormai quasi in decomposizione, e le forze dell’ordine stanno quindi indagando sul perché nessuno avesse sentito da diversi giorni la donna. Ad essere all’oscuro del decesso della donna c’era anche il marito, un uomo italiano con cui però sembra che non vivesse stabilmente.