I tabloid inglesi hanno raccontato in questi giorni una storia incredibile accaduta ad un uomo di Casablanca che si chiama Mohamed Abragh. L’uomo credeva di essere vedovo e che la moglie fosse morta in un incidente a causa del quale l’auto in cui viaggiava aveva preso fuoco. Due anni dopo apre la televisione e si sintonizza su una trasmissione che cerca di mettere in contatto delle persone con i propri cari dopo anni – si chiama “Al Moukhtafoun” ovvero “Gli scomparsi“, l’equivalente del nostro “Chi l’ha visto“.

Immaginatevi la sua sorpresa quando scopre che tra gli ospiti c’è anche la moglie. La donna dice il suo nome e racconta di aver perso i contatti con il marito, che ha cercato a lungo ma senza successo. Le circostanze di questa misteriosa scomparsa non sono ancora chiare. Si parla genericamente di un errore umano, compiuto dai medici o da qualcuno nell’amministrazione dell’ospedale Ibn Rochd di Casablanca e del fatto che il vedovo abbia ricevuto il corpo della moglie già chiuso in un feretro. Sembra poi che la donna abbia perso la memoria a causa dell’incidente e che  abbia finito col ricordare il suo passato solo molti mesi dopo. Non si sa nemmeno di chi sia il corpo di donna sepolto nel cimitero del villaggio di Azilal nel 2014.