Garrulo, biascicapaternostri, culaccino: alzi la mano chi ha mai utilizzato questi vocaboli e, soprattutto, ne conosce il significato. Nel vocabolario italiano sarebbero almeno 2800 i vocaboli ormai desueti, o per utilizzare un termine meno ricercato, inutilizzati, che rischiano l’estinzione. Le parole sono importanti prova a salvaguardare questi lessemi proponendone alcuni ogni settimana. Oggi è il turno dell’aggettivo

VEGLIARDO: uomo anziano, in età avanzata. Oggigiorno l’aggettivo è utilizzato soprattutto in ambito poetico, ad esempio:  ”Un vegliardo dalla lunga barba candida”

ALTRI LINK:

Cosa vuol dire “sciamannato”.

Il significato di “solipsista”.

Cosa vuol dire “ringalluzzire”.

Ci ricordiamo di “Riminiscenza”?

Cosa vuol dire “ossimoro”?

Tutti pronti a “baloccarsi”.

photo credit: Gufoblu via photopin cc