Nonostante un profilo ridottissimo, ospita ben due camere da letto, un bagno e addirittura una piccola cantina. Il tutto per una metratura di circa 79 metri quadrati, quanto un normale appartamento cittadino dai confort più evidenti. È questa la “Seattle Spite House”, uno dei simboli storici della cittadina statunitense da qualche giorno finita sul mercato immobiliare.

Costruita nel 1925, l’edificio prevede una struttura triangolare caratterizzata da una larghezza davvero ridotta, ampia quanto una semplice porta. Posizionata sulla ventiquattresima strada di Seattle, la casa prevede due stanze da letto, un bagno, una piccola cantina e una profondità di solo 1.24 metri. Diverse leggende metropolitane circondano la costruzione di questo singolare edificio: tra le più accreditate, quella di una moglie che, dopo aver conquistato un piccolo giardino dalla causa di divorzio dal marito, ha deciso di costruire la struttura proprio per vendetta al coniuge. Al momento non è nota la cifra richiesta per l’acquisto, né l’esistenza di potenziali acquirenti: le trattative, infatti, rimarrebbero a oggi riservate.

Fonte: UPI