In occasione della Milano Design Week 2014 Veuve Clicquot ha presentato al pubblico un’inedita ed esclusiva collezione nel cuore di Brera, dove è stato allestito l’Ufficio Postale di Madame Clicquot per il lancio della nuova  CLICQUOT MAIL COLLECTION.

Francesca Terragni, Marketing & Communication Director di Veuve Clicquot Ponsardin e professionista con anni di esperienza nel settore dei marchi di lusso, ha raccontato a Leonardo.it tutte le novità della storica Maison francese.

Veuve Clicquot alla Milano Design Week ha raccontato la nuova Clicquot Mail Collection. Spiegaci in che cosa consiste il progetto e a che cosa si ispira questa linea di prodotti?

“Il progetto nasce dal fatto che Veuve Clicquot, unica fra le grandi Maison de Champagne, ha conservato e catalogato tutta la corrispondenza di Madame Clicquot in un archivio storico di straordinario valore, che ripercorre tutte le tappe storiche di oltre 240 anni di attività. Nel 1990 l’archivio è stato inventariato e nuovamente classificato, portando alla luce tesori di valore inestimabile, come i registri di cantina in cui Madame Clicquot annotava le formule segrete dei suoi assemblaggi.

Seduta alla sua scrivania di Reims, nel cuore pulsante del commercio dello Champagne, Madame Clicquot conduceva il suo impero con audacia e con un tratto di penna. Era proprio con la posta che dava istruzioni ai fornitori e ai commessi viaggiatori e soddisfaceva i desideri dei suoi clienti, alcuni dei quali a distanze inaudite.

E’ al fascino esercitato da questa corrispondenza che abbiamo pensato di ricreare l’Ufficio Postale di Madame Clicquot, presentando in anteprima mondiale la CLICQUOT MAIL COLLECTION, un’estrosa gamma di prodotti contenenti la Cuvée simbolo della Maison, Veuve Clicquot Yellow Label, pienamente funzionali, disegnati con spirito di utilità e il caratteristico tocco “So Clicquot”: Clicquot Envelope, una custodia avvolgente nel colore Giallo Clicquot, ha la sagoma di una busta e reca ovunque l’impronta della Maison, fino al “francobollo” che richiama l’iconica ancora VCP di Veuve Clicquot Ponsardin; Clicquot Mailbox, la tipica cassetta delle lettere americana in metallo, con uno sportello a ribalta e una bandierina rossa mobile per annunciare l’arrivo del contenuto; Clicquot Clutch, divertente busta gialla oversize con i contorni sollevati di una bottiglia di Veuve Clicquot Yellow Label Brut da 75cl. che si apre per rivelare un nido isotermico, capace di mantenere la bottiglia fresca fino a un’ora.

Sempre per celebrare questa storia, il designer Ferruccio Laviani ha reinterpretato creativamente la scrivania di Madame Clicquot in un’opera di design che incarna nello stesso tempo il suo stile particolare intessuto di creatività e di talento e il tocco raffinato e audace della Maison Veuve Clicquot. Nasce così VEUVE CLICQUOT CORRESPONDENCE DESK, un moderno scrittoio in stile Luigi XV, realizzato a mano in mogano, con intarsi di bronzo e dorature, piano in cuoio marocchino è rifinito in lamina d’oro con un’interpretazione della cometa, uno dei simboli di Veuve Clicquot. Dopo aver costruito la scrivania, Laviani l’ha perforata in due punti e ha rivestito le superfici di ciascun foro conico di lacca, nel colore caratteristico della Maison, il Giallo Clicquot. Ha quindi commissionato a un mastro vetraio di soffiare un secchiello per il ghiaccio in vetro di Murano giallo oro, da collocare in uno dei due fori. VEUVE CLICQUOT CORRESPONDENCE DESK è completata da una sedia nello stesso stile, con dettagli laminati in oro e un intaglio che ricorda l’iconica cometa della Maison.”

Che rapporto hai tu con il design e con l’arte in generale?

“Sono curiosa di natura e mi piace andare alla scoperta di artisti e designer unconventional. Poi, dato che ho un fidanzato che ha fatto l’Accademia di Brera, ho un tutor privilegiato per design e arte.”

Ho notato molta interazione dai vostri account social, in particolare su twitter, durante quest’edizione del salone del mobile. In qualità di Marketing and Communication Manager del brand come è cresciuta la presenza di Veuve Clicquot sui social network in questi anni e quanto secondo te sono importanti come strumento di comunicazione per un marchio come il vostro?

“In Italia da anni siamo presenti su Facebook con la pagina Veuve Clicquot Italia e da aprile 2013 siamo approdati sia su Twitter (@VeuveClicquotIT) che su Instagram (@veuveclicquotitalia) con una crescita costante sia come numero di follower che come numero di “Mi Piace”

I social network rappresentano oggi un canale di comunicazione da cui non si può prescindere per poter attuare una strategia efficace. La presenza online aiuta le aziende a migliorare la visibilità e la diffusione dei propri prodotti e servizi, possono aiutare le aziende a costruire relazioni con gli utenti, favoriscono lo scambio di opinioni e permettono di avere feedback immediati sui propri prodotti/servizi, fondamentali per migliorare e orientare le proprie strategie aziendali.”

Qual è l’occasione perfetta per stappare una bottiglia di Veuve Clicquot?

“E’ sempre l’occasione giusta! L’ampia gamma di Cuvée Veuve Clicquot è perfetta per qualsiasi momento, dai rendez-vous romantici  con Veuve Clicquot Rosé agli aperitivi e serate con gli amici sorseggiando Veuve Clicquot Yellow Label.

Gli appassionati ed esperti, che cercano e chiedono prodotti di alta qualità,  trovano invece nei Millesimati o ne La Grande Dame, lo Champagne perfetto.”