Hélène Darroze dei ristoranti Hélène Darroze a Parigi, è nata in Francia e rappresenta la quarta generazione di una famiglia di chef. Quest’anno è stata nominata Veuve Clicquot World’s Best Female Chef 2015.

Il premio Veuve Clicquot World’s Best Female Chef celebra lo stile culinario di donne capaci di suscitare l’ammirazione dei critici più severi e degli chef più venerati al mondo, più di 900 dei quali hanno votato proprio per questa nomina.

Oltre ad essere stata nominata Veuve Clicquot World’s Best Female Chef 2015, fra gli altri riconoscimenti ricevuti da Hélène Darroze figurano l’ammissione alla Legione d’Onore Francese come Cavaliere, conferitale dal presidente Nicolas Sarkozy nel 2012. La sua personalità equilibrata e divertente ha ispirato nel 2007 il personaggio di Chef Colette del film Ratatouille, il successo cinematografico di Pixar Animation Studios. Hélène fa anche parte della giuria del programma televisivo francese Top Chef 2015 ed è proprio lei a svelarci i suoi segreti ai fornelli in un’esclusiva intervista a Leonardo.it.

Com’è nata la tua passione per la cucina e qual è ad oggi la tua filosofia culinaria?

“Rappresento la quarta generazione di cuochi della mia famiglia e considero mio padre e mio nonno le due maggiori influenze culinarie della mia vita; tuttavia, è stato Alain Ducasse che ha individuato il mio potenziale e mi ha fatto capire che la mia strada era quella di lavorare nel settore culinario. Mi diceva che avevo passione, gusto e che ero molto seria in ciò che facevo. Il fatto che Alain mi sostenesse in quell’ambito è stato molto importante per mio padre. Quello che ho imparato da Alain Ducasse è anche quello che ho appreso dalla mia famiglia: il rispetto per prodotti e produttori; il rispetto per il gusto e la semplicità di una cucina che parte dai prodotti. La mia filosofia professionale si basa sul concetto che gli ingredienti sono i veri protagonisti e che dobbiamo trattarli con rispetto e tutto questo si riflette puntualmente in entrambi i miei ristoranti di Londra e Parigi. Ho la fortuna di poter reperire gli ingredienti migliori: capesante giganti dalla costa scozzese, prosciutto Noir de Bigorre dalla Guascogna e nasello dai Paesi Baschi.”

Un esempio del tuo stile in cucina  è il risotto al nero di seppia con seppioline e chorizo saltati, pomodori confit e spuma di parmigiano. Un piatto semplice ,a complesso. Quello  che cucini rispecchia la tua personalità?

“L’aspetto più importante per me è focalizzarmi sugli ingredienti migliori e sulle mie emozioni. Cucino con il cuore e con l’anima. Mi rifaccio sempre alla filosofia che gli ingredienti sono l’elemento più importante e che devono essere trattati con cura.”

Cosa significa per te aver ricevuto il premio come “Veuve Clicquot World’s Best Female Chef 2015”?

“Mi ritengo onorata di aver vinto il premio, perché sono molte le chef di talento in tutto il mondo e immagino che sceglierne solo una sia davvero difficile. Credo che sia importante celebrare le donne e il loro successo. Spero che le destinatarie di questo premio possano ispirare le giovani donne, comprese le mie figlie, a seguire la propria passione e a lavorare sodo per perfezionare le proprie capacità, indipendentemente dalla professione scelta. Ammiro profondamente tutte le precedenti vincitrici di questo prestigioso premio e sono entusiasta di essere ora in loro compagnia. Il premio è un riconoscimento anche alle grandi capacità del mio team: non avrei mai potuto diventare la chef di oggi senza il loro aiuto.”

A proposito di Veuve Clicquot, svelaci in breve una ricetta a base di Champagne.

“Mi piace molto il risotto allo champagne, che servo con le capesante scozzesi giganti.”

Cosa accomuna HÉLÈNE DARROZE a Veuve Clicquot?

“Il premio Veuve Clicquot World’s Best Female Chef celebra l’operato di una donna il cui stile culinario è capace di suscitare il plauso dei critici più severi e degli chef più venerati al mondo. In virtù di ciò, Veuve Clicquot si impegna a sostenere le donne più innovative e audaci, come Hélène Darroze, con la sponsorizzazione del Premio World’s Best Female Chef. Il supporto alle figure femminili è parte integrante della tradizione e del successo di Veuve Clicquot e il Premio World’s Best Female Chef si ispira alla vita e ai successi di Madame Clicquot che, più di 200 anni fa, ha stabilito lo standard per le donne imprenditrici.”