Ulisse sembra essere l’eroe in grado di stimolare le corde artistiche, soprattutto dei musicisti.

Lo stesso Nicola Piovani, premio Oscar nel 1998 per “La vita è bella” di Roberto Benigni, lo sa molto bene. Ha infatti pubblicato un nuovo album, sotto l’etichetta “La voce della Luna“, che racchiude 6 tracce che vanno a raccontare il viaggio di Ulisse.

Viaggi di Ulisse” viene descritto dallo stesso Piovani “un racconto in musica, per strumenti che si concertano con voci registrate. I temi del racconto sono le emozioni che mi hanno lasciato le letture e l’immaginazione di alcuni viaggi di Ulisse, personaggio vecchio di tre millenni, figura di un fascino e di una meraviglia ancora oggi indecifrabili. Con la musica strumentale, ovviamente, non raccontiamo i fatti che solo la parola può descrivere. Ma la musica può tentare di materializzare la commozione che quei fatti ancora oggi sono capaci di suscitare”.

Sicuramente un disco curioso, suonato da pianoforte, contrabbasso, sax, violoncello, percussioni e tastiera elettronica. A fungere da accompagnamento sonoro ci sono alcune voci registrate che recitano versi famosi, e non, di vari poeti come James Joyce, Konstantinos Kavafis, Omero, Umberto Saba, Torquato Tasso.