Tragica giornata per la provincia di Vicenza, quella di ieri: nel pomeriggio sono stati due gli incidenti sul posto di lavoro che hanno portato alla morte di due operai e al grave ferimento del titolare di un’azienda.

Intorno alle 15.30 a Sandrigo il primo incidente, occorso nella ditta Baldin che si occupa di macchinari e impianti per la costruzione di parquet, mobili e serramenti: coinvolti sia il co-titolare Roberto Baldin che il dipendente Giancarlo Campese.

I due erano impegnati a caricare e scaricare merce all’interno di un container, quando all’improvviso i due hanno perso la presa di un macchinario per la lavorazione del legno, che ha finito per travolgerli.

Per Campese, rimasto schiacciato dall’enorme quantitativo di peso, l’incidente è stato fatale, mentre l’imprenditore è stato trasportato d’urgenza presso l’ospedale San Bortolo, dove si trova in terapia intensiva a causa delle ferite riportate. L’uomo però non si troverebbe in pericolo di vita.

L’altro incidente è invece occorso quasi un’ora dopo presso la ditta Gruppo Stabila di Isola Vicentina, specializzata nella produzione di blocchi di laterizio per muratura.

Ad aver perso la vita è stato l’autotrasportatore Gino Menegazzo, il quale è stato schiacciato da un muletto carico di blocchi di mattoni, guidato da un collega. I soccorsi non hanno potuto fare nulla per l’anziano lavoratore di 78 anni, che è spirato sotto gli occhi del figlio che lavora nella stessa azienda.