“Bisogna fucilare i ciclisti che non vanno sulle piste ciclabili”, questa la frase shock pronunciata dal consigliere comunale di Vicenza, Claudio Cicero, nel corso di una seduta. ”L’altra sera uno l’avrei incartocciato. Non è possibile avere la pista ciclabile libera bella e illuminata e la gente in mezza alla strada con la bicicletta e i fari spenti”, ha detto il consigliere nel corso del suo intervento.

Cicero non ha inveito contro solo contro i ciclisti che non utilizzano le piste ciclabili, ma anche contro “quelli che sono con le luci spente di sera“, anche loro “da fucilare” perché, parola di Cicero “te li trovi di fronte e la pista ciclabile è vuota”. Il consigliere comunale di Vicenza ha puntato il dito anche contro chi usa le bici da corsa: “Ve lo dico qua perché farò un’azione nazionale: una bicicletta da corsa non può andare in strada, ve lo garantisco io, perché non ha gli strumenti previsti dal Codice della Strada per un velocipede. Mancano fari, catarifrangenti e campanello, sappiatelo, perché farò un intervento e voglio vedere come andiamo a finire”.

Il video della seduta è stato immediatamente pubblicato dal sito bikeitalia.it e sta facendo letteralmente il giro del web. Dopo le numerosissime polemiche che nelle ultime ore lo hanno visto protagonista sui social network, Cicero ha voluto giustificarsi spiegando di aver ”utilizzato frasi e termini forti per scuotere le coscienze, affinché la gente capisca che non rispettando le regole si provoca danno o pericolo ad altre persone”. Ecco le immagini diffuse da BikeItalia.