Uno dei luoghi comuni più noti, la coppi che scoppia per via della suocera, si è concretizzato ieri a Vicenza, dove i Caranbinieri sono stati costretti ad intervenire due volte nel giro di poche ore per sedare una rissa tra moglie e marito.

Lui 40 anni, dà un ultimatum a lei, di due anni piùà giovane. “Non sopporto più la presenza di tua madre in casa. Scegli:o me, oppure lei”.

un ultimatum che, evidentemente, la donna non ha gradito. Il marito è finito sul terrazzo, chiuso a chiave. A salvarlo sono intervenuti il fratello e la madre.

A quel punto, però, gli animi si sono scaldati talmente tanto da scatenare una rissa che ha richiesto una prima azione in casa dei militari dell’Arma, che hanno trovato mamma e fratello di lui con segni di graffi sulle mani ed al volto.

Alla fine la vicenda si è conclusa senza esposti. Nessuno ha voluto denunciare nessuno, ma la moglie ha raccontato che il marito ha tentato di ucciderla somministrandole dell’acido muriatico.

Tutto sembrava finito, ma poche ore dopo ecco la seconda chiamata al 112. Quando i Carabinieri arrivano trovano la moglie all’esterno della casa, seduta su una panchina ed in pigiama. “Mio marito ha tentato di avvelenarmi di nuovo”, le sue parole. La donna è stata accompagnata in stato confusionale al pronto soccorso.