Di cose strane al mondo se ne vedono tante ma veder cavalcare uno squalo è diabolicamente curioso quanto eccitante. Ed è stata a tutti gli effetti una cavalcata davvero speciale per questo 19enne americano che mentre faceva il bagno al largo delle coste della Florida, nel Golfo del Messico, non ci ha pensato due volte a saltare in groppa a un gigantesco squalo balena lungo quasi 10 metri e pesante più di 2 tonnellate. Il giovane si è attaccato alla pinna dorsale dello squalo e si è fatto trascinare per una decina di secondi tra gli applausi e le urla di incitamento dei suoi amici in barca. Lo squalo balena, sebbene sia uno dei più grossi squali in circolazione è assolutamente innocuo per l’uomo anche perché, al contrario dei suoi “cugini” più cattivi si nutre essenzialmente di plancton. I biologi marini tuttavia non approvano la bravata del teenager sia perché il pesce avrebbe potuto comunque attaccarlo per difendersi sia perché il contatto potrebbe aver danneggiato la pelle dello squalo, rimuovendo parte del tessuto protettivo.