Arrestato ieri un uomo a Rocca Cencia, nella zona del Casilino di Roma, con l’accusa di tentata violenza sessuale.

All’incirca verso le 5 di pomeriggio una ragazza straniera, 19 anni, è stata avvicinata da un malintenzionato alla fermata dell’autobus, dove attendeva il mezzo che ogni giorno la riporta a casa dopo il lavoro come cameriera in un hotel del centro.

La giovane viene fatta oggetto di pesanti allusioni e di un tentativo piuttosto maldestro di abbordaggio: il 37enne, in evidente stato di ubriachezza molesta, l’aveva scambiata per una prostituta e si stava informando sui prezzi delle prestazioni sessuali.

Comprensibilmente la ragazza si è ritratta infastidita e ha cercato di fugare il malinteso, ma l’uomo, trasandato e con la camicia completamente aperta, non ha sentito ragioni e le si è avventato addosso, prima palpeggiandola e poi cercando di costringerla a un rapporto.

La ragazza è riuscita a divincolarsi dalla stretta e a fuggire e, nonostante il malintenzionato la rincorresse, ha trovato l’aiuto di un gruppo di conoscenti che proprio il quel momento stavano percorrendo la strada in macchina.

Vista la protezione di cui godeva la ragazza l’uomo si è allontanato velocemente. Tuttavia sul posto è arrivata poco dopo la polizia, allertata da una donna che ferma al semaforo aveva assistito alla scena.

Dopo essersi accertati dello stato di salute della vittima gli agenti hanno provveduto ad avviare le ricerche dell’uomo che, identificato, è stato trovato, arrestato e condotto in Questura con l’accusa di violenza sessuale.