Virginia Raggi ha raccontato la sua verità a Enrico Mentana su La7 in una puntata speciale di Bersaglio Mobile. La sindaca di Roma è l’esponente del Movimento 5 stelle più discusso degli ultimi giorni da quanto è stata interrogata in quanto indagata per la nomina del fratello dell’ex capo del personale del Campidoglio, Raffaele Marra, e accusata di abuso d’ufficio e falso. Nelle ultime ore si è aggiunto il caso della polizza vita che Romeo avrebbe intestato a lei per un valore di 30 mila euro. Enrico Mentana prima di iniziare l’intervista le ha chiesto come stava e la sindaca ha citato i Blues Bothers: “Potevo stare meglio… Mancano solo le cavallette”. 

Per Virginia Raggi Salvatore Romeo è “un attivista del M5S molto stimato nel tavolo sul Bilancio” e ha raccontato “Romeo lo abbiamo conosciuto nel 2013, quando siamo entrati. Noi ci facciamo aiutare da tanti cittadini esperti in tante tematiche, lui ci ha aiutato molto quando siamo entrati in Campidoglio ed eravamo in quattro. Nel tempo si è sicuramente consolidato questo rapporto e ne è nata anche una grande amicizia e stima reciproca. Poi, durante la campagna elettorale ci ha presentato Marra che era il suo capo”. E a Mentana che gli chiese perché si è fidata di Marra e Romeo racconta: “Delle persone che non hanno legami politici, parenti, padrini, entrano in un rapporto umano con delle persone che conosci da molto tempo. Questo è il motivo per cui mi fidai di Romeo. E’ stata la proprietà transitiva. Per avermi presentato Marra, Romeo era molto mortificato, perché nemmeno lui si aspettava una cosa del genere”. 

Sul tema delle polizze vita ha confermato di non essere a conoscenza che fosse la beneficiaria dei contratti e ha dichiarato: “La cosa più spiacevole di questa storia è stata non essere informata. Chiederò a Romeo di cambiare immediatamente intestatario. Questa cosa non la voglio e mi mette ansia il solo pensiero. Voglio pensare che sia stata una leggerezza in buona fede”.

Durante l’intervista a Bersaglio Mobile Virginia Raggi riguardo l’esistenza di un asse Previti- Marra – Romeo ha dichiarato:  “Siamo a un tiro alla cordicella su Previti, credevo di aver spiegato tutto. Le darò una risposta che ho imparato a dare in queste ore: per quanto ne so lo escludo. Se c’è stato un legame tra Previti, Marra e Romeo, tendo ad escluderlo. Ma quello che fanno le persone nella loro vita personale non siamo tenuti a saperlo”.

Virginia Raggi riguardo a delle possibili dimissioni ha confessato: “Credo che le difficoltà che abbiamo affrontato in questi mesi avrebbero sfiancato un toro. Non posso dire di non averci pensato, ma i romani hanno votato e il progetto che i romani hanno scelto merita rispetto. (…) È una lezione che tutti prima o poi imparano nella vita ci sono persone che ti amano e persone che ti amano meno, ce ne facciamo una ragione”. Dopo questa frase è apparsa positiva e per niente intenzionata a lasciare il Campidoglio.

La sindaca è apparsa sorridente e serena e non ha perso l’occasione per scambiare battute e risate con il direttore del TgLa7 Enrico Mentana tanto che in molti su twitter hanno commentato negativamente questa leggerezza.

Il mostrarsi così serena potrebbe essere stata un’indicazione ricevuta nell’incontro preparatorio all’intervista con Rocco Casalino, responsabile comunicazione del Movimento Cinque Stelle, che la Raggi ha incontrato nel pomeriggio in Campidoglio.