Sarebbe un lieve malore quello che avrebbe costretto stamani Virginia Raggi a essere ricoverata con una certa urgenza presso l’ospedale San Filippo Neri. La struttura ha predisposto alcuni accertamenti medici di routine per determinare la natura del malore.

L’indisposizione ha fatto sì che saltasse una conferenza stampa in Campidoglio prevista per queste ore, mentre è fortemente a rischio l’incontro di oggi con i dirigenti di As Roma e i costruttori dello stadio della squadra di calcio.

La presenza di Virginia Raggi era considerata fondamentale per portare avanti la trattativa (che potrebbe però arenarsi definitivamente una volta arrivato il parere dell’Avvocatura relativo alla delibera di Ignazio Marino). In ogni caso la sindaca di Roma non aveva mai presenziato agli ultimi incontri, venendo sostituita dal vice Luca Bergamo o dal capogruppo Paolo Ferrara o dal presidente dell’Aula Marcello De Vito.

Non si tratta del primo malore per la sindaca 5 Stelle, che già alcune settimane fa, durante l’interrogatorio in Procura relativo al caso Raffaele Marra, aveva lamentato un forte giramento di testa e aveva perso i sensi.

Arrivati fulmineamente gli auguri di pronta guarigione via Twitter da parte di Luigi Di Maio – “Virginia Raggi ha avuto un malore, adesso è al pronto soccorso dell’ospedale San Filippo Neri. Siamo tutti con te. Non mollare. Daje Virgì!” e del senatore Stefano Esposito – “Leggo di un leggero malore per Virginia Raggi mi auguro nulla di serio e una rapidissima ripresa. In bocca al lupo”.