La stampa locale venezuelana riporta che sono stati estratti i corpi di cinque persone con la cintura ancora allacciata dal velivolo Islander YV2615U, scomparso il 4 gennaio nella zona dell’arcipelago di Los Roques.

Si tratta dell’aereo su cui viaggiava Vittorio Missoni, figlio dello stilista Ottavio, insieme alla compagna Maurizia Castiglioni e gli amici Guido Foresti ed Elda Scalvenzi, oltre al copilota.

Il velivolo era stato individuato a giugno, ad una profondità di 70 metri e spezzato in diversi tronconi. Sono ora in corso le operazioni di recupero, per stabilire le cause dell’incidente. Non è chiaro infatti se si sia trattato di un errore umano oppure di un’avaria.

Per lunghi mesi le famiglie degli scomparsi rimasero in apprensione per la loro sorte, poiché non c’erano tracce di alcun tipo. Quel 4 gennaio l’aereo era diretto a Caracas, di ritorno dalle isole caraibiche dove il gruppo aveva festeggiato il Capodanno. L’ultima comunicazione radio alla torre di controllo da parte dei due piloti venezuelani fu alle 12.39 ora locale, segnalando che tutto era in ordine. Poi il silenzio.