Benjamin e Kristi Strack erano preoccupati per l’Apocalisse così hanno pensato bene di togliersi la vita e portare assieme a loro i figli di 14,12 e 11 anni.

L’episodio è accaduto lo scorso autunno ma è stato divulgato dal capo della Polizia di Springville solo in questi giorni.

Tossicità dei farmaci: questa la causa del decesso per tutti e 5 i componenti della famiglia. I coniugi si sarebbero avvelenati con grandi quantità di eroina, metadone, destrorfano, difenidramina e doxylamine. I bambini, invece sarebbero morti per avvelenamento da difenidramina e metadone.

La paura per l’Apocalisse

I conoscenti della famiglia hanno affermato che i due coniugi fossero preoccupati per “il male del mondo” e volevano fuggire da un “imminente castigo”. Come ha dichiarato il capo della polizia Finlayson: “Sembrava che fossero preoccupati perché in attesa di una sorte di apocalisse. Alcuni loro amici e conoscenti hanno evidenziato anche l’ipotesi che potessero commettere un gesto folle, ma la maggior parte di loro credeva che stessero per trasferirsi”.

Nel corso delle indagini è emerso anche che tra Kristi Strack e Dan Lafferty, un uomo che sta scontando una pena in carcere per duplice omicidio, vi era una corrispondenza epistolare durata diversi anni. Gli investigatori non escludono che l’uomo abbia avuto in qualche modo influenza sulla scelta scellerata dei due coniugi. Lafferty -infatti- ha ucciso le sue vittime sostenendo di averlo fatto dopo una rivelazione religiosa.

Foto: Daily Mail