È questione di settimane prima che la Vogue Fashion’s Night Out invada le vie e le piazze di Roma, per la prima edizione, e Milano per la sesta. Rispettivamente l’11 settembre e il 16 settembre le città si divideranno tra moda, eventi e solidarietà.

Franca Sozzani, direttore di Vogue Italia con Cristina Tajani, assessore alle Politiche per il Lavoro, Sviluppo Economico, Moda e Design hanno presentato la nuova edizione con una conferenza stampa. Come di consuetudine, anche quest’anno verrà realizzato un coté charity, dove chi acquisterà gli oggetti in limited edition contribuirà a supportare due progetti: il “Milano Ti Forma Fleming e San Giusto” (appunto a Milano) per inserire ragazzi in difficoltà nel mondo del lavoro; per Roma invece i ricavati verranno devoluti all’associazione “Differenza Donna“, che aiuta le donne italiane e straniere oggetto di violenza e in disagio e i loro figli minori.

Grazie alle donazioni della VFNO e alla collaborazione stabile con Condé Nast” ha spiegato Cristina Tajani “quest’anno riusciremo a realizzare delle borse di studio -lavoro rivolte a ragazzi in difficiltà, aiutandoli attraverso questo piccolo sostegno economico a crearsi una professionalità direttamente spendibile nel mercato del lavoro“.

Sia a Roma che a Milano si andrà avanti fino a notte fonda: i negozi sono aperti fino alle 23:30 e numerosi saranno gli eventi che si prolungheranno invece fino alle prime ore del mattino. Tuttavia il programma deve essere ancora ben definito ma sulle pagine di Vogue vengono annunciati i cocktail party e altri eventi man mano che le date si avvicinano.

La serata scelta per la Vogue Fashion’s Night Out di Milano” spiega Franca Sozzani “che precede la Settimana della moda di Milano, permetterà anche alla stampa estera, in attesa dell’inizio delle sfilate il giorno dopo, di partecipare all’evento. La serata è quindi un’ottima occasione per mostrare la città nella sua veste migliore, per dare un biglietto da visita di Milano come capitale della moda che nulla ha da invidiare alle altre città nel mondo“.

Anche per quest’anno gli sponsor sono tantissimi: da VISA, main sponsor per cui chiunque utilizzerà la propria carta di credito per fare acquisti potrà ricevere in omaggio un abbonamento a Vogue Italia; Lavazza, partner per il terzo anno consecutivo con una limited edition di canvas bag realizzata in Etiopia che accompagnerà i pacchetti di macinato Kafa; Martini, con cui nelle due serate si aprirà uno “scouting” di talenti della fotografia tramite Photovogue, pronti a diventare protagonisti di una mostra; QVC firma la t-shirt ufficiale dell’evento e ha in serbo dei progetti speciali per le due tappe. Grazie a McArthurGlen Designer Outlet e a Vente-Privee.com, le edizioni limitate potranno essere acquistate anche da coloro che non potranno partecipare alle due tappe di Roma e Milano.