Ha 50 anni, Daniela Marzetti, la donna che ha investito con la sua auto madre e zia di 70 e 75 anni. Non un incidente bensì un omicidio volontario secondo gli inquirenti che hanno chiesto immediatamente l’arresto. Le due vittime sono state investite ed uccise mentre camminavano per il centro storico di Volterra, nel Pisano: a piombarle addosso la 50enne che, come riferisce un testimone, avrebbe investito volontariamente le due anziane donne.

Coinvolta nell’incidente anche una 63enne, ricoverata in ospedale ma, fortunatamente, non in gravi condizioni.

Investe madre e zia, ora è in stato di shock

Daniela Marzetti, già trasferita nel carcere “Don Bosco” di Pisa, dovrà rispondere di omicidio volontario per aver travolto con la sua auto madre e zia di 70 e 75 anni che stavano tranquillamente passeggiando sul marciapiede per le vie del centro storico di Volterra.

Stando alle prime indiscrezioni, la donna sarebbe stata in cura presso l’Asl della sua città per problemi psichiatrici: pare – ma non c’è una conferma ufficiale – che soffrisse di manie di persecuzione. Subito dopo l’incidente, infatti, è stata ricoverata in stato di shock.

Investe madre e zia, erano un “problema”

Il movente dell’omicidio potrebbe essere stato quello di aver voluto eliminare madre e zia, entrambe ritenute – come riferisce un testimone – “causa di problemi”.