WhatsApp è una delle applicazioni più diffuse e usate al mondo, ma è anche una delle cause scatenanti dei litigi delle coppie italiane: secondo un recente report viene infatti citata nel 40% dei divorzi per tradimento.

Secondo l’Associazione Italiana Avvocati Matrimonialisti, chi tradisce il proprio compagno o compagna non resiste alla tentazione di scrivere messaggi su WhatsApp destinati all’amante, che spesso vengono letti da chi viene tradito. Frequenti anche i casi di fotografie sexy scambiate proprio tramite l’app, ed è per tali motivi che viene considerata una delle cause principali che portano poi alla separazione definitiva della coppia.