Una vera e propria guerrilla action nel distretto del White Milano in zona Tortona: Alfa Omega, durante la fashion week milanese, il 21 settembre, ha fatto sfilare un gruppo di modelle per “Iconoclash”.

Una performance creata dal team creativo del marchio – capitanato dal designer Andrea Ciccottelli – in cui le modelle hanno sfilato coperte da un “burqa” ideato appositamente per l’occasione e che rispecchia il mood della collezione donna Primavera/Estate 2015.

L’intento del marchio era quello di rompere tutti quei cliché legati a elementi che spesso sono associati ad altro, con scritte in cirillico e arabo stampate sulla maggior parte delle creazioni della collezione – su abiti, leggings, t-shirt, crop top e felpe oversize, proposti con toni psichedelici o monocromatici  - e a cui viene dato il loro puro e semplice significato che hanno.

Questo per andare ad aprire le “gabbie mentali” che vanno a crearsi qualvolta vi sono in mezzo simboli che creano disagio e imbarazzo culturale.

Un cocktail party è seguito all’esibizione, tenutosi presso il 65metriquadri in via Casale dove tutti gli ospiti, oltre a vedere la nuova collezione, hanno potuto approfondire con la maison questo progetto.

credits foto: Eloisa Reverie Vezzosi