Un altro caso Ferguson negli Stati Uniti. Un ragazzo di 19 anni di colore è stato ucciso da un poliziotto a Madison – è la capitale del Wisconsin. La fonte di questa notizia è il capo della polizia locale Michael Koval – le sue dichiarazioni sono riportate dal Wisconsin State Journal.

La polizia non ha dato le generalità del ragazzo ucciso, ma in rete comunque circola l’identità del morto: si tratta di Tony Robinson. Un gruppo di manifestanti si è radunata nel luogo in cui è morto il ragazzo, e l’organizzazione Young Gifted and Black, sulla pagina Facebook FergusonToMadison, accusa la polizia di aver sparato a una persona disarmata.

Il poliziotto che ha sparato sarebbe stato ricoverato in ospedale per le ferite riportate durante la collutazione con la vittima. Questo episodio è avvenuto a poche ore dalle celebrazioni per i 50 anni dalla marcia di Selma, in Alabama.

Il 7 marzo del 1965 la prima marcia tra Selma e Montgomery finì con l’attacco della polizia locale e dello stato ai 600 attivisti sull’Edmund Pettus Bridge a colpi di manganelli e gas lacrimogeno.

Non sono state trovate armi sul luogo de delitto e secondo quanto dice la nonna della vittima – si chiama Sharon Irwin -, il ragazzo si sarebbe limitato a chiedere alla polizia dove fossero i Taser, ovvero le pistole che colpiscono con scariche elttriche.

La ricostruzione della polizia è ovviamente differente. Avrebbe ricevuto alcune chiamate in cui si parlava di un uomo che aveva picchiato qualcuno ed era poi entrato in un appartamento. Un agente intervenuto sul posto avrebbe fatto irruzione e sarebbe poi stato aggredito dal sospetto.

Ne è seguita poi una collutazione che ha portato l’agente a sparare alla testa al sospettato. La famiglia della vittima ha invitato chi vuole protestare a farlo pacificamente. Ovviamente su questa storia è stata aperta un’inchiesta.

L’anniversario della marcia di Selma cade in un momento in cui tanti episodi legati al razzismo, all’uso eccessivo della forza e ai metodi discriminatori della polizia dividono diverse comunità negli Usa.