Walter Isaacson, autore della biografia “Steve Jobs” , racconta che il genio fondatore della Apple stava collaborando con i cantieri olandesi Feadship, per la realizzazione di un mega-yacht. 

Jobs, prematuramente scomparso il 06 Ottobre 2011, voleva esercitare la propria inventiva e maestria anche nel settore nautico realizzando uno yacht ipertecnologico. Il progetto sarebbe partito nel 2009 e prevedeva una barca avveniristica dalle linee semplici, senza fronzoli , ma eleganti e funzionali come i computer da lui prodotti. L’imbarcazione, con superfici vetrate molto ampie, sarebbe stata dotata degli ultimissimi ritrovati tecnologici che, a dire dell’entourage che lavorava al progetto, avrebbero lasciato stupefatti.

Lo Yacht avrebbe di certo rappresentato un’amichevole sfida nei confronti di Larry Ellison , proprietario della Oracle, azienda leader del settore informatico, nonché uno degli uomini più ricchi del mondo. L’amico di Steve Jobs  infatti e un grande amante del mare e della vela, come dimostra la vittoria del suo team, BMW Oracle Racing, nell’America’s Cup 2010.