L’assassino di Yara Gambirasio continua a rimanere sconosciuto. I sospetti sull’uomo le cui generalità sono state rese note come Lorenzo B. non hanno trovato riscontri oggettivi.

Si tratta di un cinquantenne padovano attualmente detenuto in Francia per pedopornografia. L’ipotesi che potesse avere ucciso Yara tre anni fa era emersa dietro segnalazione della madre di una ragazzina bergamasca a cui un pedofilo rubò il profilo su Facebook nel 2011.

Ma il confronto del Dna dell’uomo con quello trovato sul cadavere di Yara ha dato esito negativo. Non è lui. Finora gli inquirenti hanno effettuato 18.000 analisi Dna legate a questo caso. Ma tutto resta in alto mare.

Yara Gambirasio (foto by InfoPhoto) viveva a Brembate di Sopra e aveva 13 anni quando, il 26 novembre 2010, sparì dopo essere uscita dalla palestra, probabilmente prelevata in auto, e venne assassinata. Il suo corpo venne trovato in un campo a Chignolo d’Isola, tre mesi dopo.