Ha soltanto 11 anni il bimbo che ha salvato la sorellina, di appena un anno, in preda a un attacco epilettico. La piccola, infatti, è diventata cianotica e ha smesso quasi di respirare quando il fratello – vedendo che i soccorsi tardavano ad arrivare (questa la prima ricostruzione) – l’ha presa in braccia portandola di corsa fino alla sede della Croce Rossa di Sanremo. Erano le 23.30 di mercoledì sera. Solo così la sorellina è stata salvata.

“Non respira, fate qualcosa per favore, presto” ha detto il piccolo ai volontari che se lo sono visti arrivare all’improvviso. Così sono cominciate le terapie rianimatorie e la sorellina ha ripreso a respirare. Poi è stata portata in ospedale. Aveva avuto un improvviso attacco epilettico, episodio che non le era mai capitato prima e che sarebbe potuto finire in tragedia se solo il bambino non fosse intervenuto comportandosi come un ragazzo maturo che non ha perso tempo e ha portato la piccola nella sede della Croce Rossa più vicina.

Una storia quella del ragazzino-eroe che ha fatto il giro del web ma che è finita soprattutto fra i letti d’ospedale dove in tanti hanno voluto rendere omaggio al bimbo di 11 anni che, tra l’altro, è rimasto tutta la notte accanto alla sorellina.