Un giorno triste per la storia della musica italiana quello del 13 aprile di 12 anni fa quando, in seguito ad un tragico incidente avvenuto a Roma, perdeva la vita il cantautore Alex Baroni.

Lo schianto era avvenuto quasi un mese prima, il 19 marzo, mentre Alex stava percorrendo in moto la circonvallazione Clodia quando, nei pressi di piazzale Clodio, si scontra con un’auto che sta facendo un’inversione di marcia in un punto dove la manovra è vietata. Il cantante viene sbalzato dal mezzo ed è investito da una seconda auto che sta sopraggiungendo a forte velocità. Le sue condizioni appaiono subito gravissime. Ricoverato all’ospedale Santo Spirito di Roma, dopo tre settimane di coma, Baroni muore all’età di soli trentacinque anni.

L’uomo alla guida dell’auto che si è scontrata con la moto di Baroni, il 74enne Renato Zingaretti verrà accusato di omicidio colposo. Il pubblico ministero Giuseppe Cascini chiede però l’assoluzione dell’imputato, dal momento che non vi sarebbero prove della sua responsabilità diretta. Con la sentenza di primo grado, emessa il 22 giugno 2007, Zingaretti è stato assolto dall’accusa di omicidio colposo, poiché dalle analisi tecnico-peritali è risultato che Baroni stava viaggiando a velocità troppo elevata.

(Foto by InfoPhoto)