Preparatevi a dire addio ai cotton fioc che spariranno dalle vostre case a partire dal primo gennaio 2019 così come richiesto dall’Ue. L’Italia sarà il primo paese dell’Unione Europea che ne vieterà vendita e produzione a partire da domani. Ad essere banditi sono, nello specifico, i cotton fioc non biodegradabili, ovvero quelli col bastoncino di plastica che solitamente finiscono sulle spiagge (si stima che siano il 9% dei rifiuti ritrovati sui nostri litorali).

Addio ai cotton fioc non biodegradabili

I cotton fioc finiscono per danneggiare l’ecosistema marino dal momento che gli animali muoiono a seguito dell’ingestione della plastica dei bastoncini. Così, nell’ottica di salvaguardare gli animali e l’ambiente, sono stati vietati a partire dall’1 gennaio 2019. Non si tratta del primo divieto nel nostro Paese: basti pensare ai sacchetti per la spesa non biodegradabili vietati dal 2011 e per finire dal 2018 i sacchetti per l’ortofrutta.

E non è finita qui: dal primo gennaio 2019 le aziende che continueranno a produrre cotton fioc biodegradabili dovranno indicare sulle confezioni il modo corretto per smaltirli, ad esempio invitando i consumatori a non gettarli nel Wc subito dopo l’uso. Nei prossimi mesi, tra l’altro, in Parlamento potrebbe arrivare una legge “Salvamare” che metterà al bando la plastica monouso, così come voluto dall’Ue.