“Andare a lavoro stamattina non è stato affatto piacevole. Soprattutto se, per aiutare gli altri, alla fine ricevi violenza”, inizia così lo sfogo di un’ausiliaria del pronto soccorso del Policlinico di Catania che sabato scorso è stata aggredita da un paziente che pretendeva di essere visitato subito nonostante avesse un semplice dolore all’addome (codice verde). “Spero che questa persona , che mi ha picchiata ingiustamente mentre svolgevo il mio lavoro, venga punita dalla legge” ha aggiunto su Facebook.

Aggressione in ospedale, arrestato il 44enne

E così è stato. Il 44enne è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali e interruzione di pubblico servizio. L’aggressore, infatti, avrebbe scaraventato l’operatrice a terra: a evitare che la situazione degenerasse ulteriormente è stato il poliziotto di turno in ospedale.

All’aggressore garantito il diritto alla salute

All’uomo, comunque, è stato garantito il diritto alla salute: dunque è stato visitato dai sanitari del pronto soccorso e poi sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari. L’operatrice, invece, se la caverà con 10 giorni di riposo medico.

Aggressioni in ospedale, non è la prima volta

Non è la prima volta che a Catania medici o operatori sanitari vengano aggrediti da parte di pazienti che pretendono servizi e trattamenti non dovuti.