Un’esplosione, a causa di un incendio o una fuga di gas, all’interno di un edificio di Quargnento in provincia di Alessandria ha provocato la morte di tre figli del fuoco e il ferimento di un Carabiniere che non è in pericolo di vita. La deflagrazione sarebbe avvenuta verso le 2 della notte in una porzione disabitata di una cascina. La principale causa dell’esplosione potrebbe essere la fuga di gas o un incendio ma secondo quanto l’Ansa apprende da fonti del Comando provinciale dei Carabinieri, tuttavia, non si esclude nemmeno la pista del dolo.

Stando a quanto emerso, i vigili del fuoco sarebbero intervenuti dopo una prima deflagrazione che aveva fatto crollare parte dell’edificio. Mentre i soccorritori erano a lavoro si sarebbe però verificata una seconda esplosione, che li ha investiti. Le indagini sono in corso.

Su twitter i Vigili del Fuoco esprimono il cordoglio per la perdita dei colleghi scrivendo:

“Dolore dei vigili del fuoco per la perdita dei colleghi nell’esplosione di Quargnento (AL). Il Capo Dipartimento Salvatore Mulas e il Capo del Corpo Fabio Dattilo esprimono tutta la vicinanza alle famiglie dei tre vigili vittime del dovere e ai colleghi tutti e di Alessandria”

Cordoglio arriva da molte personalità della politica e delle istituzioni. Simona Malpezzi scrive:  Non è solo una tragedia: ci sono state tre vere e proprie bombe, esplose con tempi diversi che indicano la volontà di uccidere. Un dramma nel dramma. Intanto tre vite spezzate, tre famiglie in lacrime.

Alessandria, esplosione in una cascina: 3 pompieri morti VIDEO e FOTO