Altra baby gang smantellata a Milano dopo quella di ieri ad Abbiategrasso. I carabinieri del Comando Provinciale di Milano hanno dato il via al procedimento di ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Gip del Tribunale per i Minorenni di Milano, nei confronti di nove minorenni, tra cui tre ragazze. L’accusa è di rapina aggravata e lesioni nel periodo che va tra giugno 2017 e aprile 2018.

L’indagine, iniziata nello scorso febbraio e denominata “Paranza” (fa riferimento agli episodi di violenza degli adolescenti descritti da Roberto Saviano), ha svelato che i pestaggi della gang avvenivano a mani nude o tramite l’uso di coltelli, spranghe e bottiglie di vetro.

I ragazzi, tutti tra i 15 e i 22 anni, si avvicinavano alle vittime con la scusa di chiedere una sigaretta. Per il Gip dei minori il modo di agire “denota grande pericolosità sociale” perché “nonostante l’età, hanno dimostrato un’efferatezza sprezzante di ogni legalità e di qualsiasi rispetto per le vittime”.

La zona di interesse del gruppo era in pratica sempre la stessa, nei pressi dell’Arco della Pace. Il metodo prestabilito consisteva nell’azione in branco: dopo un pretesto per l’avvicinamento venivano avanzate “esplicitamente richieste di denaro, per infine agire contro le stesse con violenza avvalendosi anche dell’aiuto del gruppo sempre alle spalle”. Al vaglio degli inquirenti ci sono una ventina di episodi.