Aggiornamento: L’uomo che questa mattina ha piazzato l’autobomba è un lavoratore interinale rumeno di 44 anni, ex dipendente della Clementoni. E’ ricercato in tutta la zona.

Notizia: E’ stata sfiorata una strage questa mattina a Recanati, davanti allo stabilimento della Clementoni. Un uomo ha tentato di far esplodere un’auto nel cortile dell’azienda. La vettura conteneva delle bombole di gas pronte a scoppiare. L’attentatore aveva cercato di dare fuoco alla macchina. E’ poi fuggito, entrando con violenza in una scuola vicina, dove ha minacciato un’insegnante con un’arma la cui natura ancora non è chiara, per rubarle l’auto con cui è scappato.

Le forze dell’ordine stanno battendo la zona per catturare l’attentatore.

L’ordigno è stato scoperto da alcuni dipendenti, un cellulare collegato ad alcuni fili. Sono arrivati immediatamente gli artificieri (foto by InfoPhoto) che lo hanno disinnescato. I vigili del fuoco hanno spento l’incendio.

Dalle prime notizie sembra che l’autore del gesto criminale sia un ex dipendente dell’azienda. La Clementoni festeggia in questi giorni i 100 anni di attività.