Buone notizie per i passeggeri italiani. È appena arrivato lo stop dell’Antitrust al supplemento per i bagagli a mano che sarebbe scattato a partire da domani. L’Antitrust, nello specifico, ha disposto in via cautelare la sospensione della nuova policy sui bagagli a mano avanzata da Ryanair e Wizz Air. Il supplemento “fornisce una falsa rappresentazione del reale prezzo del biglietto e vizia il confronto con le tariffe delle altre compagnie, inducendo in errore il consumatore”.

Le due compagnie aeree, dunque, dovranno “sospendere provvisoriamente” ogni attività che richiede un supplemento di prezzo rispetto alla tariffa standard per il trasporto del “bagaglio a mano grande mettendo gratuitamente a disposizione dei consumatori, a bordo o in stiva, uno spazio equivalente a quello predisposto per il trasporto dei bagagli a mano nell’aeromobile”.

Se non fosse intervenuta l’Antitrust, da domani Ryanair avrebbe impedito ai passeggeri di salire a bordo – gratuitamente – il secondo bagaglio a mano, quello più grande. Avrebbe tollerato soltanto una mini borsa o zaino di dimensioni contenute da posizionare sotto il sedile di fronte. Altrimenti i passeggeri avrebbero dovuto acquistare l’opzione di imbarco prioritario a 6 euro.

Dunque, tutto sospeso. I passeggeri domani potranno salire a bordo una mini borsa e un bagaglio a mano grande. Come sempre.