La richiesta arriva direttamente dal segretario del Partito Democratico, Guglielmo Epifani: “Silvio Berlusconi faccia un passo indietro”, ha detto in un’intervista concessa al Corriere della Sera. Secondo Epifani, non c’è alcuna strada, per l’ex Premier, se non rispettare la sentenza della Cassazione e farsi da parte: “Non vedo altra possibilità che prendere atto della sentenza e degli effetti che produce, non ci sono strade ed è anche sbagliato cercarle – le parole di Epifani - ho preferito usare l’arma della chiarezza prendendomi qualche insulto di troppo, ma con tutto il rispetto che si deve alla storia e ai problemi e spesso anche ai drammi di una parte politica, le sentenze vanno rispettate ed eseguite. Tutti i cittadini sono uguali davanti alla legge, per quanto possa essere dura. In qualsiasi ordinamento democratico il principio di legalità non può mai essere discusso”.

Alla domanda Berlusconi deve fare un passo indietro?, la risposta di Epifani è chiara: “Quello che è giusto fare e che avviene normalmente. Come ha detto lui stesso in quel video. Negli Usa cosa sarebbe successo? Nei Paesi democratici c’è una severità enorme nei reati fiscali e societari. Se annulliamo legittimità e legalità non c’è più nessun caposaldo, per questo bisogna avere una linea rispettosa ma anche molto ferma. Io non vedo altre strade”.