Berlusconi torna ad attaccare il Movimento Cinque Stelle e tutto il governo che, a suo dire, non sarebbe all’altezza di gestire un Paese come l’Italia. Sono durissime le parole usate dal leader di Forza Italia soprattutto contro i grillini:

Questi signori del Movimento 5 Stelle sono incompetenti, dilettanti e quindi pericolosissimi. L’esecutivo è purtroppo prevalentemente nelle mani dei Cinque Stelle. Di Maio, ottimo comunicatore, fa finta di essere sottomesso a Salvini, invece si prende tutta la sostanza e lascia alla Lega solo la forma e le apparenze. Qualcuno nella Lega dice di voler rispettare il contratto, ma si riferisce soltanto a quello innaturale firmato con il M5s e non a quello siglato con il centrodestra.

“Siamo stati e saremo la spina dorsale del centrodestra in Italia e in Europa” ha aggiunto. E ancora:

Noi siamo i soli continuatori della tradizione cristiana, della cultura liberale, sostenitori del libero mercato, dell’impresa del lavoro, noi garantisti. Siamo solo noi gli eredi di chi ha dato un sistema di civiltà che è il migliore mai visto.

Rivolgendosi (seppur implicitamente) al presidente della Regione Liguria, Toti, Berlusconi ha tuonato:

Siamo un partito che si è sempre rinnovato ma continuano a darci del vecchio. Storie tutte infondate, anche se qualcuno che si è assunto la responsabilità del governo regionale continua a insistere in questa direzione. Abbiamo avuto pazienza sino adesso. Credo che sia il momento di far finire questa pazienza.