Ha 18 mesi la bimba che è stata sbranata dal suo cane, un pitbull dei genitori, e che adesso si trova in ospedale in gravi condizioni i all’ospedale Regina Margherita di Torino e dove durante la notte è stata sottoposta a un intervento di chirurgia plastico-ricostruttiva. Il cane in un raptus ha attaccato le due sorelline della famiglia, una di 12 anni e la piccola di appena 18 mesi che ha subito le conseguenze più gravi. La più grande, in condizione meno preoccupanti, è stata portata al pronto soccorso del Sant’Andrea di Vercelli.

L’incidente è avvenuto nella casa della famiglia nella sera di ieri, martedì 7, a Santhià in provincia di Vercelli. Le due bambine probabilmente stavano giocando con il pitbull in giardino quando il cane ha iniziato ad attaccarle sbranando la più piccola e ferendo la più grande. Un vero e proprio raptus per il cane che ha iniziato morsicarle in più parti del corpo, ferendole in gravemente. Ad assistere alla scena i genitori, che hanno prontamente staccato il cane dalle bambine e avvisato il 118.

Da quanto raccontano ai media locali il cane non aveva mai dato segni di squilibrio, ora si trova presso il canile di Vercelli su disposizione dei Carabinieri che stanno indagando per ricostruire le dinamiche della vicenda.