Si chiama Vanellope la bimba nata con il cuore fuori dal corpo che è sopravvissuta per miracolo. La storia viene dalla Gran Bretagna dove la piccola è nata prematura lo scorso 22 novembre con un parto cesareo. Non è trascorsa nemmeno un’ora dalla sua nascita che i medici hanno deciso di intervenire chirurgicamente per sistemare il suo cuore all’interno del petto. Un’operazione molto delicata che ha dato i suoi frutti e che ha salvato Vanellope Hope Wilkins, questo il suo nome. “Erano tutti convinti che non ce l’avrebbe fatta eccetto noi” hanno dichiarato i suoi genitori che fin dal primo momento hanno sperato che la figlia sopravvivesse. E, infatti, come secondo nome hanno scelto “Hope”, ovvero “Speranza”.

La bimba è affetta da una malformazione rara che i genitori avevano scoperto durante un’ecografia. “Eravamo molto spaventati perché non avevamo idea di cosa sarebbe successo” hanno spiegato alla Bbc che ha raccontato la storia di Vanellope, una bimba che è sopravvissuta per miracolo. “Ci consigliavano di ricorrere all’aborto, ci dicevano che le possibilità di sopravvivenza di nostra figlia, una volta nata, sarebbero state nulle. Ma noi abbiamo sempre creduto che lei potesse farcela. È una combattente” ha aggiunto il padre della piccola. “Non avevo intenzione di abortire” ha tuonato la madre, Naomi.

Ora la bimba sta meglio: è ancora attaccata al respiratore ma, fortunatamente, è fuori pericolo di vita. Tutto grazie ai medici del Glenfield Hospital di Leicester.