La facciata ventilata è l’ultima frontiera della bioedilizia: assicura elevati standard di comfort abitativo e risparmio energetico.

Conferisce agli edifici eleganza e funzionalità per le pregiate caratteristiche estetiche e i notevoli vantaggi di isolamento termo-acustico e risparmio energetico assicurati.
La parete ventilata rappresenta la più complessa evoluzione dell’isolamento esterno.
È una tecnica di isolamento termico che viene effettuata dall’esterno.

In estate, la possibilità di utilizzare alti spessori di isolamento, senza causare pericolose tensioni nel rivestimento, offre un’interessante alternativa ai sistemi a cappotto con rivestimenti continui di intonaco plastico. Come gà precisato, si tratta di una tecnica di isolamento termico che viene effettuata dall’esterno. Sfrutta la ventilazione di una camera d’aria creata fra l’isolante e il rivestimento e garantisce all’edificio un elevato comfort abitativo.

Per differenza termica, nell’intercapedine si produce un naturale movimento ascensionale dell’aria che migliora l’isolamento termico dell’edificio. La facciata ventilata è, in definitiva, un sistema protettivo delle pareti ad elevata traspirabilità, che permette all’umidità prodotta all’interno dell’alloggio di diffondersi all’esterno, mantenendo asciutti muri e pannelli di isolamento.

I MATERIALI
Per migliorare l’isolamento termico possono essere utilizzati elementi di varia natura, ma resistenti agli agenti atmosferici, che garantiscano l’inalterabilità dei colori nonostante la permanente esposizione ai raggi solari, mantenendo un livello di assorbimento e abrasione particolarmente basso. E soprattutto biocompatibili e conformi ai dettami dell‘Architettura Bioecologica e della Bioedilizia.

I costi di realizzo sono elevati, ma uniscono ai vantaggi della coibentazione a cappotto quelli di un’efficace ventilazione della struttura muraria. Grazie alla valorizzazione estetico-prestazionale nettamente superiore alla classica muratura, le pareti ventilate sono oggi apprezzate e considerate con crescente interesse. Un sistema vincente, che concilia l’esigenza di contenere il consumo energetico con il piacere dell’estetica, rispondendo alle richieste funzionali e prestazionali più esigenti.

I VANTAGGI
Risparmio energetico, come abbiamo già precisato, estetica e qualità sono gli obiettivi dell’edilizia moderna, che ”strizza l’occhio” alla Bioedilizia e all’Architettura Biologica, per realizzare case sane, belle e durature. Le pareti ventilate sono la tecnologia del futuro, anche se il sistema di rivestimento esterno è più complesso del classico ”a colla”.

ESTATE E INVERNO
Lo strato di ventilazione apporta numerosi vantaggi energetici. Nel periodo estivo assicura una ventilazione costante della muratura esterna: per il moto ascensionale dell’aria, attenua l’afflusso termico che tenta di penetrare all’interno dell’edificio e facilita l’evaporazione dell’acqua depositata durante la costruzione. Nei periodi più freddi dell’anno la dispersione termica dall’interno verso l’esterno è estremamente limitata per l’assenza di ponti termici e più rapida è la dispersione del vapore acqueo. Sono i vantaggi della bioedilizia.