Ancora maltrattamenti ai danni di minori, di bambini di una scuola materna. A picchiarli e insultarli, secondo gli agenti della Squadra Mobile che hanno svolto un lavoro certosino, sarebbero state due maestre di un istituto di Alessandria. Indagini che sono partite a seguito della denuncia della madre di uno dei piccoli, insospettita per alcuni comportamenti.

Gli investigatori hanno accertato abusi su almeno otto bambini tra i 3 e i 5 anni: in alcuni episodi, stando alle prime informazioni trapelate, gli episodi sarebbero sfociati in percosse e violenti strattoni, documentati dalle telecamere nascoste all’interno delle aule. Le due maestre, adesso sospese dall’esercizio dalla Polizia di Stato, sono state denunciate a piede libero. L’accusa è di maltrattamenti su minore.

Ci troviamo ancora una volta dinanzi a (presunti) gravi maltrattamenti esercitati su soggetti deboli, totalmente indifesi.

Ricorderete, ad esempio, il caso Vercelli dove tre maestre di scuola dell’infanzia avrebbero insultato, picchiato e strattonato i loro piccoli allievi trascinandoli persino per terra. Punizioni esagerate e umiliazioni continue nei confronti dei bambini che si sarebbero ripetute per almeno 52 volte (questi gli episodi accertati dalla Squadra Mobile). Solo grazie alle telecamere nascoste, installate nella scuola di Vercelli, è stato possibile incastrare le tre maestre violente.