Dopo mesi di toni anche forti tra Londra e Bruxelles finalmente si è raggiunto l’accordo sulla Brexit: fumata bianca nell’accordo Ue – Gran Bretagna arrivato dopo una notte di trattative. L’annuncio arriva in maniera quasi simultanea dal portavoce Ue e dal premier Boris Johnson che su Twitter scrive: “Abbiamo un grande nuovo accordo, che ci restituirà il controllo del nostro Paese. Ora il Parlamento deve lasciare che la Brexit sia fatta #GetBrexitDone”. 

Il Parlamento britannico “dovrebbe chiudere il divorzio dall’Unione europea entro sabato, così potremo passare ad altre priorità come il costo della vita, il sistema sanitario, i crimini violenti e l’ambiente”, ha fatto sapere Johnson. Il voto di Westminster si terrà dunque sabato durante una seduta straordinaria anche se proprio da Londra arrivano le prime negative reazioni delle leadership dei maggiori partiti di opposizione, dal Labour di Jeremy Corbyn ai LibDem di Jo Swinson: “L’accordo negoziato dal primo ministro sembra persino peggiore di quello di Theresa May, già rigettato a valanga”. È possibile che le opposizioni riescano a bocciare l’accordo.

Il presidente della Commissione, Jean-Claude Juncker, conferma l’accordo dicendo: ”Sono contento dell’accordo, ma sono triste per la Brexit”. Ha definito l’accordo bilanciato ed equo per l’Ue e Gb e testimonia il nostro impegno a trovare soluzioni. Raccomando che il Consiglio europeo faccia sua l’intesa”.

Il governo di Dublino con il premier Leo Varadkar saluta, via twitter, il deal raggiunto da Boris Johnson con l’Ue sulla Brexit come “un buon accordo per l’Irlanda come per l’Irlanda del Nord”. L’Irlanda del Nord infatti resta allineata ad una serie limitata di regole Ue, in particolare: le procedure per le merci saranno eseguite all’ingresso dell’Irlanda del Nord e non in tutta l’isola. E le autorita’ del Regno Unito saranno incaricate di applicare il codice doganale dell’Ue nell’Irlanda del Nord.

Paolo Gentiloni twitta “L’intesa tra Londra e la Commissione su #Brexit è un passo avanti. Si può evitare un’uscita disordinata. Ma la parola fine è lontana. Al vertice #Pse Corbyn ha appena detto che non voterà a favore”

Brexit, l’accordo tra Gran Bretagna e Ue