Il cacao (nome scientifico Theobroma cacao) è una pianta appartenente alla famiglia delle Sterculiaceae, originaria dell’ America meridionale e caratterizzata grandi foglie, piccoli fiori bianchi o rosei e frutti a bacca ovoidale contenenti diversi semi (fave di cacao).

Con il sostantivo maschile cacao (dall’ azteco cacahuatl) si indica tuttavia anche la polvere di colore bruno-rossiccio ricavata dalla frantumazione dei semi torrefatti della pianta (detta anche polvere di cacao), materia prima fondamentale per la preparazione della cioccolata, assieme al burro di cacao, allo zucchero ed al latte.

Il burro di cacao, estratto per pressione a caldo dai semi della pianta, viene inoltre utilizzato in cosmetica e in ambito farmaceutico, come eccipiente per pomate, creme, stick per labbra, rossetti, balsami, saponi, supposte, ecc., nonché dall’ industria dolciaria, nella preparazione di biscotti, basi per crostate e altri prodotti da forno. Il burro di cacao puro può essere altresì utilizzato come rimedio casalingo per piccole scottature, o nella preparazione di impacchi nutrienti per i capelli.

In cucina, cacao in polvere è invece usato per aromatizzare un gran numero di alimenti, dolci e salati. In pasticceria, trova largo impiego nella preparazione di torte, biscotti, gelati, budini e mousse, ma è anche ingrediente principale di alcuni ottimi liquori e digestivi e addirittura di salse d’ accompagnamento per pollo, tacchino e coniglio, particolarmente apprezzate in Spagna e Messico.