Cari fattorini, lasciare le mance non è un obbligo. È un piacere, non toglieteci anche questo. È una ricompensa che vi offriamo volentieri per il vostro lavoro, per la vostra disponibilità a lavorare a qualsiasi ora, sotto la pioggia o sotto al sole. Non trasformiamo un piacere in un obbligo. E soprattutto non costringiamo chi non vuole farlo a lasciare le mance perché altrimenti si rischia di essere “sputtanato” in pubblico. Le minacce, le liste di proscrizione non ci piacciono e “puzzano di fascio” come ha detto bene Fedez.

Fedez e Chiara Ferragni – ammesso che sia vero quanto trapelato – sono liberi di lasciare mance o meno. Nessuno deve costringerli. Vivere nel lusso, abitare nel cuore di Milano, guadagnare centinaia di migliaia di euro non è un reato.

Cosa è successo

Per chi non lo sapesse, un collettivo di rider, Deliverance Milano, per rivendicare alcuni diritti sul lavoro, ha deciso di uscire allo scoperto e di far “tremare” i colossi che ogni giorno portano il cibo a casa degli italiani. Come? Pubblicando una lista di vip che non darebbero la mancia ai fattorini. Tra questi c’erano anche Fedez e Chiara Ferragni.

Auspichiamo, invece, che il governo e i colossi del cibo porta-a-porta possano trovare una soluzione per garantire un lavoro dignitoso ai rider. È un loro diritto.