Saranno approvate le modifiche al codice della strada che introdurranno importanti novità per i guidatori ma soprattutto tentano di dare maggior sicurezza ai pedoni.Tra le novità principali ci sono gli scooter in autostrada e la creazione di strade a maggior sicurezza per ciclisti e scuole. Il nuovo testo, composto di otto articoli, sarà approvato dalla commissione trasporti e poi andrà direttamente in Gazzetta Ufficiale per le modifiche al codice.  Un occhio di riguardo alla sicurezza e sopratutto multe salate per arginare l’uso dei telefonini alla guida.

Tra le novità anche l’introduzione della strada scolastica per le vie in prossimità delle scuole, la funzione è di “consentire la sosta, il movimento e le manovre connesse” alle scuole. Su queste strade i comuni provvederanno a “stabilire limitazioni alla circolazione almeno negli orari di attività didattica e di ingresso e uscita degli alunni”, adottando almeno una di queste misure: fissare un limite massimo di 30 km/h o inferiore; delimitare zone a traffico limitato.

Si potrà circolare con gli scooter in autostrada, il decreto infatti abbassa il divieto di circolazione su autostrade e strade extraurbane sotto i 120 cc. La circolazione sarà disciplinata dai conducenti con patente A, B o superiore o da almeno due anni con patente A1 e A2 (ovvero quelle i minorenni, i cosiddetti “patentini”).

Sul fronte della sicurezza verrà consentito a pattini e monopattini e skate di circolare sugli itinerari ciclopedonali, aree pedonali e spazi riservati ai pedoni. Verrà approvato anche il provvedimento “casa avanzata” per i ciclisti, una linea di sosta per le biciclette posizionata prima della linea d’arresto degli altri veicoli per evitare alle biciclette di respirare i fumi di scarico.

Sul fronte sicurezza, stop ai cellulari in auto. Il testo conferma il divieto di usare smartphone, computer portatili, notebook e tablet durante la guida, con una multa da 422 a 1.697 euro e sospensione della patente da 7 giorni a due mesi.